trarzh-TWenfrdeelitfarues

ISO 14001

ISO 14001: certificato del sistema di gestione ambientale 2015

Sistema di gestione ambientale ISO 14001

Perché abbiamo bisogno di un sistema di gestione ambientale?

La Terra è sotto una grande minaccia. Tra queste minacce causate dall'industrializzazione e dalla rapida crescita della popolazione vi sono l'erosione, i rifiuti tossici, l'esaurimento delle risorse naturali, il deterioramento dell'equilibrio ecologico, la diminuzione della biodiversità, gli squilibri climatici dovuti all'effetto serra, il riscaldamento globale e l'assottigliamento dello strato di ozono.

Al fine di prevenire queste minacce, i rischi e le opportunità ambientali devono essere gestiti in modo più efficiente e con più metodi cytematic. Questo può essere ottenuto solo attraverso un sistema di gestione ambientale correttamente implementato.

L'ambiente non è solo un ambiente in cui le persone vivono e offrono risorse continue per garantire questo. Le imprese di vari settori utilizzano le risorse ottenute dall'ambiente mentre producono. Tuttavia, queste risorse non dovrebbero essere considerate illimitate. Se le risorse sono esaurite un giorno, l'ambiente inizierà a inquinare e il maggior numero di danni sarà causato da esseri viventi. Significa anche che le aziende non troveranno più risorse per la produzione.

Su questi pericolosi sviluppi 1972 ha tenuto la conferenza di Stoccolma. L'argomento principale di questa conferenza è creare consapevolezza ambientale nel mondo. Le comunità e i paesi devono rispettare i principi della protezione ambientale. Dopo questa conferenza, 20 ha tenuto il Vertice di Rio questa volta dopo la pausa dell'anno. In questo incontro è stato sottolineato il concetto di sviluppo sostenibile e sono state discusse le modalità di attuazione.

Il punto importante è che lo sviluppo può essere raggiunto senza inquinare l'ambiente. A tal fine, da un lato, le persone e le imprese impegnate in attività produttive hanno compiti importanti.

Tutte le aziende sono ora consapevoli del fatto che lo sviluppo sostenibile e le esigenze di protezione ambientale sono tra le questioni più importanti per l'industria. Tutte le imprese devono mettere questi due concetti tra le loro priorità e formulare e attuare le loro politiche e programmi in parallelo.

I problemi ambientali possono essere superati soltanto adottando e implementando un approccio ecologicamente sensibile. Questo approccio è un approccio basato sull'ambiente in tutte le attività delle imprese, riducendo al minimo il danno all'ambiente, modificando i processi produttivi in ​​questa direzione, utilizzando tecnologie corrette e nuove, educando i propri dipendenti a essere sensibili all'ambiente e realizzando nuovi progetti volti a proteggere l'ambiente.

Le decisioni ambientali devono sempre avere la priorità nelle decisioni della gestione aziendale e devono essere sviluppati sistemi e processi aziendali adeguati per attuare le decisioni.

Cos'è il sistema di gestione ambientale?

Il sistema di gestione ambientale non è un sistema di controllo. È un sistema che risponde alle responsabilità delle imprese in termini di condizioni ambientali. Questo sistema è anche un sistema che riduce i rischi ambientali e crea opportunità competitive. L'uso efficiente di acqua, energia e altre risorse di materie prime utilizzate nella produzione è un fattore che riduce i costi in tutte le imprese, ma soprattutto nelle piccole e medie imprese.

I consumatori sono molto più consapevoli oggi di prima. Presta attenzione e richiede che i prodotti acquistati offrano maggiori opportunità di riciclaggio, producano meno rifiuti, utilizzino le risorse rinnovabili più nella produzione e rendano i prodotti più affidabili per l'ecosistema. Per evitare di rimanere indietro rispetto a tali richieste, le imprese sviluppano un approccio gestionale più rispettoso dell'ambiente.

Il Sistema di Gestione Ambientale è stato sviluppato per consentire alle imprese che operano in vari settori di gestire dimensioni ambientali, sviluppare e attuare politiche ambientali. Le norme ISO 14001 per il sistema di gestione ambientale pubblicate dall'International Standards Organization (ISO) non sostituiscono le normative ambientali esistenti. Tuttavia, è una guida importante per le imprese.

Innanzitutto, il sistema si propone di rilevare e controllare le attività dannose delle imprese per l'ambiente. Nel frattempo, naturalmente, se ci sono importanti opportunità ambientali, ha lo scopo di identificarle.

Un obiettivo importante del sistema è quello di rispettare i principi delle normative vigenti. Rende più facile per le aziende agire in conformità con le normative legali in merito.

Il Sistema di gestione ambientale mira anche a determinare le priorità delle imprese, a stabilire politiche ambientali e obiettivi ambientali ea creare e attuare programmi per raggiungere questo obiettivo.

Come con tutti i sistemi di gestione della qualità, il miglioramento continuo del sistema è essenziale. È estremamente importante adattare il sistema in base alle mutevoli condizioni e requisiti.

Affinché il sistema possa raggiungere questi obiettivi, prima di tutto occorre fornire supporto e impegno alla gestione. Qualsiasi sistema che l'alta direzione non supporta e non fornisce i benefici attesi. Allo stesso modo, è importante anche la partecipazione dei dipendenti al sistema. I dipendenti devono essere consapevoli dell'ambiente, essere consapevoli dei problemi ambientali e credere nelle loro pratiche.

L'integrazione con altri sistemi applicati in azienda è importante anche per il successo del Sistema di gestione ambientale. Questo sistema non è un sistema stand-alone. Nel frattempo, l'azienda dovrebbe concentrarsi sul lavoro in tutti i processi nell'ambito delle sue attività e concentrarsi sugli studi di prova, misurazione, analisi e valutazione necessari nelle aree in cui i risultati delle attività influenzano le condizioni ambientali.

Il sistema di gestione ambientale è conosciuto come standard ISO 14001 in tutto il mondo ed è basato sullo standard ISO 9000 per il sistema di gestione della qualità. Pertanto, il riconoscimento e l'attuazione internazionali sono stati molto rapidi.

Il sistema di gestione ambientale è un sistema costoso?

I lavori di costituzione, implementazione e miglioramento del Sistema di gestione ambientale nelle imprese creano un certo costo. Tuttavia, a seguito dei lavori di miglioramento effettuati, le imprese offrono significativi guadagni di produttività, riduzione degli sprechi, riutilizzo e risorse naturali e risparmi di materie prime. Pertanto, le spese effettuate forniscono un significativo ritorno alle imprese.

Il periodo di preparazione del sistema di gestione ambientale ISO 14001 agli studi di certificazione varia a seconda delle dimensioni dell'impresa, della complessità dei suoi processi e del fatto che le operazioni dell'impresa siano fondamentali in termini di condizioni ambientali. Non è quindi facile dare un momento appropriato per la fase di preparazione della certificazione. Tuttavia, secondo le informazioni ricevute dagli organismi di certificazione, circa il 20 percento delle imprese completa il lavoro preparatorio in sei o meno. Una percentuale vicina a 60 completa questi studi tra i mesi 7-12. Una percentuale di 20 completa nel corso del mese.

In realtà, la durata del lavoro preparatorio dipende interamente dal contributo dei dipendenti. In generale, cambiare abitudini e adattarsi a un nuovo metodo di lavoro richiede tempo dalle abitudini di lavoro quotidiane al nuovo modo di fare business. In generale, viene affrontata la resistenza di coloro che lavorano su questi temi.

Se le imprese hanno già creato e gestito altri sistemi come ISO 9001 Quality Management System o OHSAS 18001 Sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro, è molto più rapido stabilire, adottare e conformarsi al sistema di gestione ambientale ISO 14001. Inoltre, è possibile utilizzare alcuni componenti dei sistemi esistenti per il sistema di gestione ambientale.

Istituzione del sistema di gestione ambientale

Il passo più importante da compiere quando si istituisce un sistema di gestione ambientale è quello di ricevere il supporto del senior management. Questo punto è stato menzionato sopra. Il secondo importante passo che deve essere assunto dal senior management è la nomina del rappresentante della direzione per svolgere queste attività. Il Rappresentante della Direzione dovrebbe essere una persona che abbia le competenze necessarie per l'operazione, conosca la struttura e le attività dell'impresa, sia ben informato sull'ambiente e abbia ricevuto la formazione necessaria e abbia una certa competenza nella gestione del progetto.

Il Rappresentante della Direzione deve innanzitutto preparare un piano aziendale e un budget per il lavoro di gestione ambientale. Deve quindi formare un gruppo di lavoro. Questo gruppo di lavoro dovrebbe essere composto da persone provenienti da diverse posizioni in diverse unità dell'impresa. Il compito principale del gruppo di lavoro è identificare e valutare la situazione attuale.

Le aziende che desiderano installare il sistema di gestione ambientale ISO 14001, se è la prima volta che si dedicano a questa attività, è utile eseguire una valutazione ambientale preliminare. Sebbene non sia uno dei requisiti dello standard, le dimensioni ambientali dell'impresa sono rivelate da uno studio condotto in questa direzione. Già durante gli audit di certificazione, non è controllato se questo studio è stato condotto o meno. Tuttavia, se viene eseguita una revisione ambientale preliminare, i risultati verranno utilizzati durante la fase di installazione del sistema. Altrimenti, se questo studio non è stato condotto, durante gli studi di certificazione potrebbero essere rilevate non conformità inaspettate. In questo caso, la revisione e la modifica delle strategie ambientali comporteranno di nuovo perdite di lavoro e di tempo.

Gli studi preliminari di revisione ambientale possono essere condotti utilizzando risorse operative o esternalizzando. Se si devono utilizzare risorse esistenti, è possibile beneficiare dell'esperienza dei dipendenti. Allo stesso tempo, il costo del lavoro diventa più basso e controllabile.

La revisione ambientale preliminare evidenzia quanto segue: qual è la funzione di ciascuna unità nell'impianto? Le normative legali in materia sono ben note? Le norme nazionali e straniere sono ben note? Quali sono le materie prime e le sostanze chimiche utilizzate nella produzione? Quanta energia viene consumata? Quali sono i tipi e le quantità di rifiuti? Ci sono rifiuti pericolosi nei rifiuti? Qualche piano di emergenza? Ci sono eventi straordinari? Quali sono i bisogni formativi di ciascuna unità nell'impresa?

Conformemente all'allegato della norma ISO 14001, il riesame preliminare riguarda le seguenti quattro aree principali (allegato A1):

  • Determinazione delle norme legali in vigore che l'impresa deve rispettare
  • Determinazione delle normali condizioni operative dell'impresa, condizioni anormali come la messa in servizio e la disattivazione e aspetti ambientali degli incidenti compresi gli incidenti
  • Esame delle attuali pratiche e processi di gestione ambientale dell'impresa, compresi gli appalti e le attività contrattuali
  • Valutazione degli incidenti e delle emergenze fino ad oggi

Uno dei requisiti di base dello standard ISO 14001 è che l'azienda rispetta le normative ambientali. Le aree in cui le normative legali sono state violate devono essere prima migliorate. Secondo lo standard, gli studi preliminari di revisione ambientale vengono effettuati sulla base dei seguenti criteri:

  • Area, impianti e attrezzature (stato attuale e nuovi o previsti)
  • Impatti ambientali (emissioni di acqua, suolo e acque sotterranee, fuliggine, fumo, polvere, gas, vapore e aerosol, odore, rumore e vibrazioni, energia e rifiuti)
  • incidenti
  • Materiali (materie prime e materiali di produzione, materiali di imballaggio e costi e risparmi)
  • Prodotto (design, imballaggio, uso, smaltimento, costi e risparmi)
  • trasporto
  • Elementi del sistema di gestione ambientale esistenti

Implementazione del sistema di gestione ambientale ISO 14001

La struttura di questo standard è organizzata sotto i seguenti titoli:

  • Condizioni generali (articolo 4.1)
  • Politica ambientale (articolo 4.2)
  • Pianificazione (articolo 4.3)
  • Attuazione e attività (articolo 4.4)
  • Controllo (articolo 4.5)
  • Revisione della direzione (articolo 4.6)

Articolo 4.1: Condizioni generali

In base alle Condizioni generali dello standard, l'impresa deve stabilire, preparare, attuare, mantenere e migliorare continuamente il Sistema di gestione ambientale in conformità con tutte le condizioni dello standard. L'obiettivo dello standard è fornire all'azienda prestazioni ambientali migliori. Le aziende devono determinare lo scopo di questo sistema e farlo scrivere.

Articolo 4.2: Politica ambientale

Secondo lo standard, l'alta direzione deve determinare le politiche ambientali dell'azienda. In generale, le caratteristiche di una politica ambientale dovrebbero essere:

  • L'ambito del Sistema di gestione ambientale dovrebbe essere coerente con la definizione, le dimensioni e l'impatto ambientale delle attività, dei prodotti o dei servizi dell'entità.
  • Le politiche ambientali dell'impresa dovrebbero includere un impegno e un miglioramento continuo per prevenire l'inquinamento ambientale.
  • Deve includere un impegno affinché l'entità rispetti le normative ambientali e gli altri requisiti normativi necessari per i quali deve essere conforme.
  • Dovrebbe includere obiettivi e obiettivi per la protezione ambientale e fornire un quadro per la loro revisione.
  • Le politiche ambientali dovrebbero essere trascritte, aggiornate e comunicate ai dipendenti e a tutte le persone rilevanti che lavorano per conto dell'entità.
  • Allo stesso tempo, le politiche ambientali dovrebbero essere accessibili a chiunque sia interessato al di fuori dell'azienda.

In breve, le politiche ambientali che devono essere determinate dalle imprese dovrebbero includere tre impegni fondamentali: miglioramento continuo, prevenzione dell'inquinamento e rispetto delle norme legali.

Articolo 4.3: pianificazione

  • Articolo 4.3.1: dimensioni ambientali
  • Articolo 4.3.2: requisiti legali e di altro tipo
  • Articolo 4.3.3: obiettivi, obiettivi e programma / i

Il primo passo della pianificazione è determinare le dimensioni ambientali. L'allegato dello standard (Appendice 3A) descrive le dimensioni perimetrali. Nel determinare le loro dimensioni ambientali, le imprese dovrebbero tenere in considerazione le attività, i prodotti e i servizi che svolgono e passati nel passato e gli sviluppi pianificati in futuro. Perché le dimensioni ambientali devono essere prese in considerazione in un nuovo prodotto, servizio o processo e mostrare continuità.

Gli impatti ambientali includono: emissioni nell'aria, rifiuti nell'acqua, rifiuti nel suolo, uso di energia, materie prime e risorse naturali, emissioni di energia (come radiazioni, calore e vibrazioni), emissioni nell'ambiente dovute a incidenti (fumo e gas tossici) , chimico, solvente o perdita di carburante).

Il prossimo passo è valutare le dimensioni ambientali. Perché alcuni di questi possono avere effetti significativi sull'ambiente. Lo standard sottolinea l'importanza dell'impatto a questo punto. Tuttavia, non esiste un metodo per valutare le dimensioni ambientali nello standard. Le imprese determineranno l'importanza delle dimensioni ambientali secondo i propri metodi. Il rischio ambientale è preso come base per determinarne la significatività. Il rischio si riferisce alla probabilità di accadimento e alle possibili conseguenze quando si verifica. Esiste un rischio elevato se è improbabile che si verifichi, ma se le conseguenze sono grandi, ad esempio, causano un grave inquinamento ambientale o perdono quote di mercato per l'azienda o causano la sanzione dell'impresa.

Articolo 4.4: attuazione e attività

  • Articolo 4.4.1: risorse, compiti, responsabilità e autorità
  • Articolo 4.4.2: competenza, formazione e consapevolezza
  • Articolo 4.4.3: contatto
  • Articolo 4.4.4: documentazione
  • Articolo 4.4.5: controllo dei documenti
  • Articolo 4.4.6: controllo delle attività
  • Articolo 4.4.7: preparazione e risposta alle emergenze

Al fine di soddisfare i requisiti dello standard ISO14001 e conseguentemente di implementare il sistema in modo efficace, l'entità deve identificare le responsabilità relative al Sistema di gestione ambientale e annunciarlo in tutta l'azienda. Al fine di implementare un efficace sistema di gestione ambientale, è necessario determinare i ruoli e le responsabilità dei dipendenti e del top management e l'organigramma dovrebbe essere rivisto di conseguenza. Il grafico organizzativo è uno strumento importante per guidare le responsabilità ambientali.

Quando viene introdotto il Sistema di gestione ambientale, ci saranno cambiamenti in alcune applicazioni in corso. Questo cambiamento deve essere spiegato e adottato da tutti i dipendenti. A tale riguardo, la pianificazione e la formazione della formazione saranno utili per comprendere i requisiti della norma, adottando politiche ambientali, chiarendo il comportamento nelle emergenze e sensibilizzando gli aspetti ambientali e gli impatti delle attività.

Inoltre, un'efficace comunicazione interna aiuta ad aumentare la motivazione dei dipendenti, a svolgere le attività considerando le condizioni ambientali e a comprendere bene la responsabilità e i processi aziendali. I suggerimenti dei dipendenti per migliorare il sistema sono molto efficaci. La comunicazione dovrebbe essere sotto forma di un flusso reciproco tra alti dirigenti e dipendenti.

Un altro punto importante è lo studio della documentazione. Tutti i documenti preparati nell'ambito del Sistema di gestione ambientale dovrebbero essere stampati e pubblicati su supporto elettronico e dovrebbero sostanzialmente coprire i seguenti documenti:

  • Principi, obiettivi e traguardi della politica ambientale determinati dall'impresa
  • Ambito del sistema di gestione ambientale
  • Un manuale ambientale simile al manuale di qualità preparato nel sistema di gestione della qualità
  • Documenti richiesti dallo standard ISO 14001, compresi tutti i record da conservare
  • Altri documenti preparati con l'obiettivo di garantire l'efficace pianificazione, gestione e controllo dei processi aziendali

Le aziende devono attribuire importanza alla documentazione che forniscono al fine di garantire che le loro operazioni siano mantenute come richiesto dallo standard ISO 14001 Environmental Management System. Le modalità di esecuzione dei lavori sono determinate dal Manuale Ambientale e relative procedure e istruzioni. Attraverso il processo di controllo dei documenti, è garantito che i documenti corretti ed efficaci siano nelle persone giuste.

Le attività di controllo del documento sono prese di mira da:

  • Conferma dei documenti preparati
  • Rivedi e rivedi questi documenti se necessario
  • I dipendenti hanno documenti aggiornati
  • Licenziamento di documenti obsoleti
  • Identificazione e controllo della distribuzione dei documenti esterni necessari

Le carenze in attività legate agli aspetti ambientali possono avere un impatto negativo sulla politica ambientale dell'azienda o possono portare a deviazioni dagli obiettivi e dai target relativi all'ambiente. Le procedure per il controllo delle attività dovrebbero essere preparate al fine di controllare queste situazioni. Le attività da assumere sotto controllo dovrebbero essere decise considerando le importanti dimensioni ambientali dell'impresa.

Infine, le imprese dovrebbero stabilire procedure di preparazione e risposta alle emergenze al fine di identificare possibili incidenti, emergenze e metodi di risposta che avranno impatti negativi sull'ambiente. Le emergenze sono eventi che influenzano la capacità delle imprese di fare affari e hanno il potenziale per fermarsi e avere un impatto importante. Inoltre, tali procedure dovrebbero essere riviste a intervalli regolari e testate regolarmente. L'analisi del rischio costituisce la base dei piani di risposta alle emergenze. Non è corretto preparare un piano di emergenza senza un'analisi dei rischi in un'azienda. Le imprese dovrebbero preparare un piano di emergenza valutando i loro rischi specifici.

Articolo 4.5: controllo

  • Articolo 4.5.1: monitoraggio e misurazione
  • Articolo 4.5.2: valutazione di conformità
  • Articolo 4.5.3: non conformità, azioni correttive e azioni preventive
  • Articolo 4.5.4: controllo dei record
  • Articolo 4.5.5: audit interno

Le imprese devono monitorare e misurare periodicamente le principali caratteristiche delle attività che creano impatti ambientali significativi. Sono pertanto necessarie procedure di monitoraggio e misurazione. Gli impatti ambientali sono presi sotto controllo attraverso studi di monitoraggio e misurazione e vengono verificati i risultati dei processi di produzione e degli studi del Sistema di gestione ambientale. Lo scopo del monitoraggio è verificare se i processi pianificati vengono eseguiti come pianificato. Ad esempio, se si afferma che le aree di stoccaggio dei rifiuti pericolosi dell'azienda devono essere ispezionate ogni settimana, questo è uno studio di monitoraggio. Gli studi di misurazione sono condotti per determinare i valori numerici misurati, calcolati o stimati delle attività. Ad esempio, negli impianti di trattamento delle acque reflue, vengono effettuati studi di misurazione per determinare il contenuto di ossigeno, il valore del pH, il numero di batteri o il valore della temperatura. Nell'ambito degli studi di monitoraggio e misurazione, la conformità alle normative ambientali dovrebbe essere valutata regolarmente.

La valutazione della conformità valuta la conformità dell'entità ai requisiti legali stabiliti, inclusi i permessi e le licenze in vigore. Nel frattempo, secondo lo standard, i processi correttivi e preventivi necessari dovrebbero essere stabiliti e implementati in caso di non conformità reale e possibile. Gli studi preventivi, che rappresentano l'approccio generale nei sistemi di qualità, sono sia facili che economici rispetto agli studi da eseguire per correggere questi problemi.

Le misure adottate secondo lo standard ISO 14001 devono essere coerenti con l'entità dei problemi e gli impatti ambientali che creano. Inoltre, devono essere registrati i risultati delle azioni correttive e preventive intraprese.

Secondo l'articolo sul controllo delle registrazioni dello standard, è necessario stabilire e mantenere una procedura separata per la creazione, conservazione, conservazione, correzione, periodo di conservazione e distruzione dei registri che devono essere conservati in conformità con il Sistema di gestione ambientale. Questi documenti sono usati come prova dopo la realizzazione dei processi e la dipendenza dalle persone viene eliminata. Dichiara inoltre che l'impresa conduce il Sistema di gestione ambientale come progettato. Viene inoltre utilizzato per dimostrare la conformità delle attività dell'entità alle normative legali.

Alcuni dei registri conservati nel Sistema di Gestione Ambientale sono: obblighi legali, permessi e licenze, registrazioni di importanti aspetti ambientali, obiettivi e traguardi ambientali, rapporti di incidenti ambientali, azioni correttive e preventive, rapporti di riunione di revisione della gestione, rapporti di audit, registrazioni di addestramento, clienti , i registri dei fornitori e altre persone e organizzazioni contattano i registri, i registri di taratura, le informazioni relative alla produzione, le informazioni relative al prodotto, i registri di ispezione e manutenzione ei risultati delle ispezioni.

Un aspetto importante del Sistema di gestione ambientale è l'audit interno. Gli studi di revisione interna sono condotti per determinare se le condizioni dello standard sono conformi alle procedure elaborate o se le attività sono svolte in conformità con le procedure e informare la direzione circa i risultati. In breve, le attività di audit interno hanno tre obiettivi: valutare le prestazioni del Sistema di gestione ambientale nell'ambito degli obiettivi e degli obiettivi dell'impresa, soddisfare i requisiti dello standard e soddisfare i requisiti dell'impresa stessa. È importante identificare le non conformità ambientali negli studi di audit interno. Per questo motivo, i revisori interni dovrebbero avere familiarità con il Sistema di gestione ambientale e lo standard ISO 14001 ed essere ben informati sull'ambiente.

Articolo 4.6: riesame della direzione

Il punto più importante dello standard ISO 14001 e del Sistema di Gestione Ambientale è la revisione del Sistema di Gestione Ambientale che deve essere effettuata dal top management al fine di garantire che la continuità di questo sistema sia adeguata, sufficiente ed efficace. Questi studi sono una chiave molto importante per l'azienda per rispettare il suo impegno per lo sviluppo continuo. I seguenti tre fattori sono efficaci negli studi di riesame della direzione:

  • Risultati dell'audit del sistema di gestione ambientale
  • Condizioni mutevoli
  • Impegno per il miglioramento continuo

Alla luce di questi fattori, vengono decisi i cambiamenti e i miglioramenti necessari nelle politiche ambientali, negli obiettivi e in altri elementi del sistema.

Alle riunioni di riesame della direzione dovrebbero essere presenti persone provenienti da posizioni decisionali nel business. La frequenza con cui questi incontri avranno luogo dipende interamente dalla decisione aziendale. In generale, questi incontri dovrebbero essere tenuti almeno una volta all'anno, in quanto le imprese preparano annualmente i loro obiettivi e budget.

Le riunioni di riesame della direzione riguardano principalmente i seguenti aspetti:

  • Risultati degli studi di audit interno, suggerimenti per azioni correttive e preventive e se questi sono stati realizzati
  • Avvisi provenienti dall'esterno dell'azienda e il modo in cui vengono valutati, inclusi i reclami, all'interno del sistema di gestione ambientale dell'impresa
  • Decisioni prese nella precedente riunione di riesame della direzione e attività effettive
  • Se gli obiettivi e gli obiettivi ambientali specificati sono stati raggiunti, in caso contrario, le cause del fallimento
  • Se le autorità e le responsabilità relative al sistema di gestione ambientale nell'impresa sono chiare
  • Se le risorse sono utilizzate in modo efficace
  • Se le procedure preparate sono sufficienti
  • Se lo sviluppo del sistema di gestione ambientale è monitorato
  • Se vi è un nuovo cambiamento nei regolamenti pertinenti, e in tal caso, in che modo questi nuovi regolamenti influenzano il sistema
  • Cos'altro si può fare per migliorare ulteriormente il Sistema di gestione ambientale?

certificazione

L'azienda, che fornisce servizi di auditing, supervisione e certificazione a standard riconosciuti a livello internazionale, fornisce anche servizi di ispezione, test e controllo periodici.

Bize Ulaşın

Indirizzo:

Head Office Mh, Gencosman Cd, No 11
Gungoren - Istanbul

telefon:

+ 90 (212) 702 40 00

Whatapp:

+ 90 (532) 281 01 42

Perché TÜRCERT

Arama