trarzh-TWenfrdeelitfarues

ISO 22716

Certificato di sistema di gestione della qualità cosmetica ISO 22716

Sistema di gestione della qualità cosmetica ISO 22716

Sviluppo storico di cosmetici

Nel 10 millennio aC, un certo numero di oli ed essenze furono usati nell'antico Egitto per rimuovere le rughe della vecchiaia e idratare il corpo. Nel 4 millennio aC, sulle guance venivano applicate polveri di rame e minerali e veniva applicata agli occhi una polvere di rame verde per evidenziare gli occhi. Nel 3 millennio aC, un certo numero di polveri e vernici furono usati per la bellezza e la salute nell'antica Grecia e in Cina. In breve, i cosmetici sono sempre esistiti fino a quando le persone esistono.

Nel decimo secolo, Ibn Sina applicò i primi metodi di distillazione e questi metodi furono portati in Europa dai Crociati e iniziarono a produrre i primi profumi. Durante il Rinascimento, i prodotti cosmetici erano usati solo dagli aristocratici. L'uso di arsenico invece di piombo in alcune polveri in cosmesi è iniziato in questo periodo. Nel quindicesimo secolo, i prodotti chimici pericolosi venivano usati nei cosmetici per rendere i capelli gialli e schiarire il colore della pelle. Al momento di 1800, si è scoperto che il piombo causa paralisi muscolare e morte, e invece di piombo, l'ossido di zinco, che è comunemente usato nella produzione cosmetica oggi, è risultato essere più sicuro.

A partire dal XIX secolo, la cultura del bagno iniziò a svilupparsi nel periodo ottomano e alcune piante fragranti vennero aggiunte all'acqua di lavaggio. Gli agenti crema e idratanti sono stati utilizzati dai petali di rosa. Il requisito delle rose di un anno del palazzo ottomano era di tonnellate 88. Allo stesso modo, sono stati prodotti anche saponi di olio d'oliva a scopo di deodorante.

Il cloruro di alluminio è stato utilizzato in 1900 e alkydoidrato in 1940 è stato utilizzato nei cosmetici. Soprattutto dopo la prima guerra mondiale unguenti oleosi e varie polveri hanno iniziato a prendere il loro posto nel settore cosmetico.

Dagli anni 1950, il settore cosmetico ha iniziato a crescere e crescere, seguito dall'emergere e dall'espansione delle società multinazionali. È stato anche durante questo periodo che la produzione di Aeorosol è aumentata e lo strato di ozono ha iniziato a soffrire e il protocollo di Kyoto è stato realizzato. Da un lato, sono stati introdotti sul mercato nuovi prodotti come prodotti a base di bronzer, spray per capelli e tinture per capelli, mentre i progetti di responsabilità sono stati ascoltati e ai processi di brevetto è stata data la priorità.

Sin dagli anni 1990, i cosmetici antiage (anti-invecchiamento) sono diventati molto diffusi nel settore cosmetico, la produzione di cosmetici che non danneggiano la natura ha iniziato a essere espressa di più, sono stati prodotti coloranti organici per capelli, shampoo speciali senza sodio lauril etere solfato e sodio lauril solfato sono stati prodotti e la produzione cosmetica nanotecnologica è aumentata. e la protezione solare è aumentata a causa dei tumori della pelle, sono state introdotte norme legali riguardanti la produzione cosmetica e gli studi clinici hanno iniziato a focalizzarsi.

I limiti e le principali norme di sicurezza microbiologica nella produzione cosmetica oggi sono:

  • Escherichia coli ATCC 35218
  • Pseudomonas aeruginosa ATCC 27853
  • Staphylococcus aureus ATCC 25923
  • Salmonella typhimurium ATCC 13311
  • Candida albicans ATCC 10231

Oggi, i sistemi avanzati di emulsione sono utilizzati in cosmetici chiamati di nuova generazione. Esempi sono le emulsioni micro-nano o le emulsioni multiple.

È un dato di fatto che i prodotti cosmetici sono sempre stati popolari sin dalle prime persone. È necessario evitare affermazioni eccessive e non realistiche, progettare sulla base di dati reali basati su prove scientifiche e informare i consumatori con precisione. Le valutazioni sulla sicurezza dei prodotti dei cosmetici devono essere eseguite correttamente e da persone e organizzazioni autorizzate. Prima di iniziare la produzione, le aziende produttrici devono garantire che le materie prime fornite siano analizzate dai fornitori e richiedano le loro relazioni. Questi studi devono essere condotti con metodi accademici imparziali e scientifici.

Cos'è il sistema di gestione della qualità cosmetica ISO 22716?

Come si può vedere, l'affidabilità dei prodotti cosmetici non riguarda solo i produttori di cosmetici, i fornitori, i grossisti, i dettaglianti e, naturalmente, i consumatori. Le autorità non dovrebbero essere trascurate qui.

Il sistema di gestione della qualità cosmetica ISO 22716 è emerso da tale necessità. Progettato dalla International Standards Organization (ISO), questo sistema è stato pubblicato su 2007 per soddisfare le esigenze dell'industria cosmetica e per creare un modello per le buone pratiche di produzione per le aziende nel settore dei prodotti cosmetici e per la cura personale. Nel nostro paese, questo standard è stato pubblicato dal Turkish Standards Institute con il titolo di TS EN ISO 22716 Cosmetics - Good Manufacturing Practices - Guida.

I prodotti cosmetici hanno un impatto negativo sull'ambiente influenzando direttamente la salute umana. Pertanto, è necessario produrre in condizioni e standard affidabili.

Lo standard ISO 22716 si concentra sugli standard di Good Manufacturing Practices (GMP), comunemente usati dalle industrie farmaceutiche e dell'industria alimentare. Questo standard introduce principalmente un approccio del sistema di gestione della qualità nella produzione, test e confezionamento di prodotti cosmetici.

Le aziende che stabiliscono e implementano il sistema di gestione della qualità cosmetica ISO 22716 nelle loro imprese si rivolgono a un ente di certificazione accreditato e passano gli audit necessari e ottengono profitti se ottengono il certificato ISO 22716. È come,

  • La certificazione ISO 22716 conferisce all'organizzazione una reputazione nel mercato
  • Il prestigio dell'organizzazione è in aumento ed è vantaggioso nella lotta con i suoi concorrenti
  • Rispetto delle normative vigenti
  • L'organizzazione è sempre pronta per le ispezioni effettuate dal Ministero della Salute
  • La motivazione e l'impegno dei dipendenti verso l'organizzazione stanno aumentando
  • I costi dell'organizzazione diminuiscono e la produttività aumenta
  • L'organizzazione acquisisce potere competitivo anche nei mercati internazionali.

Cosa porta il regolamento cosmetico?

Il regolamento sui cosmetici è stato emanato dal Ministero della salute sulla base della legge sui cosmetici emanata su 2005. Lo scopo principale di questo regolamento è garantire che i prodotti cosmetici raggiungano il consumatore con informazioni comprensibili e accurate in modo da non fuorviare le persone e danneggiare la salute umana. Per raggiungere questo obiettivo, il presente regolamento disciplina i principi relativi alle specifiche tecniche dei prodotti cosmetici, alle informazioni sull'imballaggio, alle ispezioni sul sito di produzione, alla loro immissione sul mercato, alla sorveglianza e alle ispezioni sul mercato e alle misure da adottare al termine delle ispezioni.

Le aziende cosmetiche hanno già dimostrato di produrre in conformità a questi requisiti legali se applicano lo standard ISO 22716 nelle loro aziende.

certificazione

L'azienda, che fornisce servizi di auditing, supervisione e certificazione a standard riconosciuti a livello internazionale, fornisce anche servizi di ispezione, test e controllo periodici.

Bize Ulaşın

Indirizzo:

Head Office Mh, Gencosman Cd, No 11
Gungoren - Istanbul

telefon:

+ 90 (212) 702 40 00

Whatapp:

+ 90 (532) 281 01 42

Perché TÜRCERT

Arama