trarzh-TWenfrdeelitfarues

RoHS

Certificazione RoHS2

Certificazione RoHS

Cos'è la RoHS?

In breve, la direttiva RoHS è una direttiva adottata dal Consiglio dell'Unione europea in 2003 (2002-95-EC), che stabilisce l'assenza di determinate sostanze nocive nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche, nelle carte o nei materiali. RoHS è l'acronimo di Restriction of Hazardous Substances in inglese e significa limitazione all'uso di determinate sostanze nocive nella nostra lingua. Qui sono inclusi il concetto di sostanze nocive che piombo, cadmio, mercurio e componenti di bromuro. Queste sostanze sono pericolose per la salute umana. È quindi vietato l'uso in apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Questa direttiva è stata emessa dal Ministero dell'Ambiente e delle Foreste di 2008 nel nostro paese con il titolo di regolamento sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche. Questo regolamento è noto come regolamento EEE.

Il regolamento EEE è stato rilasciato per la protezione della salute umana e delle condizioni naturali e include i seguenti regolamenti:

  • Limitare l'attività di alcune sostanze nocive nei dispositivi elettrici ed elettronici
  • Determinazione delle attività da escludere da queste limitazioni
  • Controllo dell'importazione di apparecchiature elettriche ed elettroniche dall'estero
  • Riciclaggio e smaltimento ecologici dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

Secondo i dati diffusi dall'Unione europea, la quantità di rifiuti da apparecchiature e materiali elettrici ed elettronici nel caso di specie si aggira intorno a 4 in tutti gli altri rifiuti. Questa è la quantità di rifiuti che si sta avvicinando a 7 milioni di tonnellate all'anno. Queste cifre indicano la misura in cui la natura è inquinata.

Prima della direttiva RoHS, esistono norme obbligatorie per la raccolta differenziata e il riciclaggio dei rifiuti da apparecchiature e materiali elettrici ed elettronici. Qui, le aziende manifatturiere sono ritenute responsabili del completamento di questi prodotti e sono tenuti a progettarle in relazione al recupero, al riciclaggio e alla degradabilità.

Ai sensi della direttiva RoHS e del regolamento EEE nel nostro paese, l'uso delle seguenti sostanze pericolose è vietato nei dispositivi elettrici ed elettronici e nelle apparecchiature da immettere sul mercato:

  • Piombo (Pb)
  • Mercurio (Hg)
  • Cadmio (Cd)
  • Plus cromato 6 (Cr6 +)
  • Polibromide bifenile (PBB)
  • Polibromuro bifenil etere (PBDE)

In 2008, il Consiglio d'Europa ha ampliato la portata di queste sostanze pericolose e ha proibito l'uso delle seguenti sostanze:

  • Bis (2-ethylhexyl) ftalato (DEHP)
  • Butil benzil ftalato (BBP)
  • Dibutyl phthalate (DBP)
  • Diisobutilftalato (DIBP)

I dispositivi coperti dal regolamento EEE sono: apparecchiature informatiche e di telecomunicazione, piccoli e grandi elettrodomestici, apparecchi di illuminazione, apparecchiature elettriche ed elettroniche, giocattoli, dispositivi di intrattenimento e sportivi e distributori automatici, ad eccezione dei veicoli industriali fissi di grandi dimensioni. Il regolamento EEE si applica solo alle apparecchiature elettriche ed elettroniche sul mercato, non ai prodotti sviluppati per uso personale.

Secondo il suddetto regolamento, gli obblighi dei produttori sono i seguenti:

  • Piombo, mercurio, + 6 a valore di cromo, polibromuro bifenile e polibromuro di difenile etere non devono essere superiori a 0,1 in peso (1000 ppm) e cadmio in peso (0,01 ppm) in peso.
  • Le informazioni e i documenti che dimostrano che i prodotti soddisfano questi criteri dovrebbero essere conservati per cinque anni dal momento in cui il prodotto viene immesso sul mercato.
  • Ogni anno, entro la fine di febbraio, il modulo di dichiarazione di conformità allegato al regolamento deve essere compilato e inviato al ministero.
  • I regolamenti del Sottosegretariato al commercio estero dovrebbero essere rispettati per dispositivi e materiali elettrici ed elettronici da importare dall'estero.

Cos'è il certificato RoHS?

Le aziende che producono apparecchi elettrici o elettronici e elettrodomestici che vengono frequentemente utilizzati in aree in cui le persone vivono e minacciano la salute umana per contatto diretto o contatto aereo indiretto sono richieste per ottenere un certificato RoHS. In poche parole, il certificato RoHS deve essere ottenuto per tutti i componenti che compongono il televisore seduto di fronte a ogni giorno, così come per tutti i componenti come i cavi e il rivestimento esterno in plastica. Le sostanze chimiche contenute in queste parti sono costantemente asciutte ed emettono nell'aria sostanze tossiche cancerogene. Queste sostanze entrano nel corpo umano per inalazione e si accumulano entro un certo periodo di tempo e minacciano la salute umana.

I limiti massimi accettabili per queste sostanze pericolose vietate dalla direttiva RoHS e dai loro usi sono i seguenti:

Sostanze limitate

Quantità consentita (peso)

Aree di applicazione

Piombo (Pb)

Percentuale 0,1

Saldatura, materiale attivo attivo e passivo, terminali di terminazione, rivestimenti per circuiti stampati, vetro, batterie e batterie

Mercurio (Hg)

Percentuale 0,1

Batterie, interruttori, sensori, relè, lampade fluorescenti

Cadmio (Cd)

Percentuale 0,01

Rivestimenti per elettrolisi, materiali plastici, sensori, batterie NiCd, contatti scintillanti

Plus Chrome con valore 6 (Cr6 +)

Percentuale 0,1

Cromatura

Polibromide bifenile (PBB)

Percentuale 0,1

Materiali ignifughi

Polibromuro bifenil etere (PBDE)

Percentuale 0,1

Materiali ignifughi

Bis (2-ethylhexyl) ftalato (DEHP)

Percentuale 0,1

Materie plastiche - prodotti per la casa

Butil benzil ftalato (BBP)

Percentuale 0,1

Materie plastiche - prodotti per la casa

Dibutyl phthalate (DBP)

Percentuale 0,1

Materie plastiche - prodotti per la casa

Diisobutilftalato (DIBP)

Percentuale 0,1

Materie plastiche - prodotti per la casa

La salute umana e i problemi ambientali sono diventati più importanti che mai negli ultimi anni. Non solo in Europa, ma anche in molte parti del mondo, le organizzazioni pubbliche e private affrontano sempre più questi problemi e cercano soluzioni. Anche l'Organizzazione mondiale della sanità sostiene questo lavoro. Pertanto, la direttiva RoHS e gli studi sulla certificazione RoHS sono di grande importanza. In questo senso, le aziende che regolano le loro attività in conformità ai principi della normativa EEE e ottengono il certificato RoHS ne traggono un grande profitto. Eccone alcuni:

  • Le aziende dimostrano che apprezzano la salute umana
  • Dimostra anche che sono sensibili alla natura e che fanno una produzione che non inquina la natura.
  • Le aziende hanno dimostrato di essere impegnate nella produzione che dà importanza al recupero degli sprechi di prodotto.
  • Dimostra che durante l'uso dei prodotti minimizzano l'interazione di sostanze nocive considerate pericolose
  • La società ha aumentato la propria reputazione e immagine nel mercato
  • Allo stesso tempo, ha raggiunto un serio vantaggio competitivo sia all'interno che all'esterno del paese.

certificazione

L'azienda, che fornisce servizi di auditing, supervisione e certificazione a standard riconosciuti a livello internazionale, fornisce anche servizi di ispezione, test e controllo periodici.

Bize Ulaşın

Indirizzo:

Head Office Mh, Gencosman Cd, No 11
Gungoren - Istanbul

telefon:

+ 90 (212) 702 40 00

Whatapp:

+ 90 (532) 281 01 42

Perché TÜRCERT

Arama